5 marzo 2017

Pedodonzia – odontoiatria pediatrica

Pedodonzia

odontoiatria pediatrica, cura e prevenzione dentale fino all'adolescenza

L’odontoiatria Pediatrica o pedodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupa della cura e della prevenzione dentale dei bambini fino all’adolescenza.

 

 Lo specialista pedodontico:

 

  • si adopera affinché i genitori siano correttamente informati e adottino tutte le misure più idonee per favorire un corretto sviluppo dentale.
  • consiglia tutte le azioni in grado di minimizzare i rischi di maggiori problematiche dentali in età più avanzata.
È internazionalmente ritenuto opportuno realizzare la prima visita odontoiatrica entro i primi anni di vita del bambino.  Stabilendo così una relazione ottimale con il piccolo paziente aiutandolo a vivere lo studio dentistico come un luogo piacevole e sicuro.
Contrariamente a quanto comunemente si pensa, la cura dei denti decidui (o da latte) è fondamentale per garantire lo sviluppo armonico dell’apparato stomatognatico.
Questo trattamento permette di affrontare e trattare ogni possibile problema nella maniera più rapida, semplice e indolore possibile.
 Il dentista pediatrico offre:
  • una valutazione del rischio di carie,
  • indicazioni sull’uso del ciuccio o del dito,
  • suggerimenti per evitare o prevenire danni meccanici ai denti,
  • linee guida per una corretta alimentazione
  • informazioni sulla crescita e lo sviluppo del bambino.
Avviare sin dalla fase più precoce un programma preventivo di odontoiatria pediatrica, richiede un investimento minimo nel breve termine mentre garantisce un corretto sviluppo dentale ed importanti risparmi di tempo e denaro nel lungo periodo.

 

Fluoroprofilassi

La fluoroprofilassi consiste nella somministrazione di fluoro per prevenire le lesioni cariose e rinforzare lo smalto e le pareti dei denti. Il fluoro può essere assunto in 2 modalità differenti, attraverso la fluoroprofilassi topica e la fluoroprofilassi sistemica.

Fluoroprofilassi topica

Si effettua ad ogni età e può essere “fai da te” o professionale. Nel primo caso la somministrazione del fluoro avviene principalmente attraverso dentifrici e collutori a base di fluoruro di sodio.
Il trattamento professionale viene invece eseguito in studio da un professionista che calibra il dosaggio di fluoro in maniera puntuale. È auspicabile effettuare la seduta due volte all’anno, insieme al controllo di igiene dentale.

Fluoroprofilassi sistemica

Il fluoro viene somministrato attraverso gocce o compresse e agisce sugli elementi dentari in fase di formazione e può esserne incorporato negli strati più profondi.
Affinchè questo effetto sia duraturo e costante è necessario che l’assunzione avvenga per tutto il periodo dell’odontogenesi, ossia dall’assunzione da parte della madre durante la gravidanza (la mineralizzazione inizia a partire dal 4° mese di vita intrauterina) fino all’età di 12-13 anni.
Le linee guida dell’OMS prevedono quindi un programma di Fluoroprofilassi di questo tipo:

Dai 6 mesi ai 6 anni

Uso di un DENTIFRICIO contenente almeno 1000ppm di fluoro 2 volte al giorno, con un ATTENTO CONTROLLO da parte degli adulti della dose utilizzata sullo spazzolino in quanto, essendo i bambini ancora piccoli, potrebbero ingerirne una certa quantità.
Laddove l’uso del dentifricio risulti essere oggettivamente difficile o in individui ad alto rischio di carie si può integrare con l’assunzione di GOCCE (6mesi/3 anni 0,25 mg/die – 3/6 anni 0,5 mg/die in gocce o pastiglie).

Dai 6 anni

Uso di un DENTIFRICIO contenente almeno 1000ppm di fluoro 2 volte al giorno.
Il dentifricio dovrebbe essere risciacquato il meno possibile.
A ciò si deve aggiungere che qualsiasi ulteriore applicazione professionale topica di fluoro (gel, vernici) è consigliata ed in particolare modo NECESSARIA per individui a medio ed alto rischio di carie

Prenota ora la tua visita